Le auto dei portofinesi se ne vanno via mare

Portofino
Trasporto con la nave traghetto Ichnusa

Portate via in 40. A Santa Margherita, stessi diritti dei residenti per l’utilizzo dei parcheggi.

A Portofino, invece, si gestisce l’emergenza della mareggiata del 29 e 30 ottobre e la grossa novità di ieri è che, con il trasporto della nave traghetto Ichnusa ed il coordinamento del Circomare di Santa Margherita, le auto dei residenti sono state portate fuori dal Borgo, che rimarrà per mesi senza una strada di accesso. Si tratta di una quarantina di mezzi, portati direttamente al porto di Genova, mentre i loro conducenti sono stati trasportati con la motovedetta d’altura della Capitaneria di Porto a Santa Margherita Ligure e da lì in pullman fino al porto di Genova ad attende l’arrivo del traghetto.  Circa la metà si è fatta riaccompagnare in motovedetta a Portofino, dopo aver lasciato l’auto a Santa Margherita. Nel frattempo, i  residenti di Portofino, con un provvedimento straordinario concordato tra i due Comuni, sono equiparati a quelli di Santa Margherita per parcheggi e viabilità. In particolare, nel dettaglio, avranno diritto di accesso con motoveicoli alla via delle Gave, sul Monte di Portofino, in via di adattamento. Nel frattempo, diritto di parcheggio negli stalli riservati ai residenti e prima mezz’ora di sosta gratuita nei parcheggi a pagamento gestiti dal comune di Santa Margherita Ligure, con le agevolazioni dei residenti anche nei parcheggi a pagamento gestiti da Assobello. Saranno poi riservati al Comune di Portofino tre stalli in via della Vittoria.