Lavori pubblici: il Comune di Chiavari spenderà 4 milioni nel 2014

Roberto Levaggi e Sandro Garibaldi
Roberto Levaggi e Sandro Garibaldi, sindaco e vice

La fetta più grossa, si parla di 800 mila euro, sarà destinata al porto. Al via l’intervento sulla pista ciclabile, per il sagrato della Cattedrale ha vinto l’idea di un risseau in pietre bianche e nere.

L’amministrazione comunale di Chiavari ha programmato lavori pubblico per 4 milioni di euro nel corso del 2014. Momento decisivo sarà quello di venerdì prossimo, quando la giunta regionale deciderà quali somme sbloccare per ogni Comune in relazione al patto di stabilità. In cassa, a Chiavari, ci sono 17 milioni, ma non è detto che vengano sbloccati nemmeno i 4 necessari per le opere previste. “Procederemo in ogni caso, magari pagando l’anno prossimo, quando avremo la possibilità”, è la precisazione in merito del sindaco Roberto Levaggi.

Nel porto saranno spesi 800 mila euro: 250 mila serviranno per sistemare gli impianti di aspirazione e quindi mettere a norma i ristoranti della zona, il resto sarà destinato per un dragaggio, visto che il fondo è ormai insabbiato. Con 500 mila euro prenderanno poi il via i lavori sulla pista ciclabile, dopo il fallimento della ditta che se li era aggiudicati in un primo tempo. L’intervento ora è stato affidato alla ditta La Vite. Non c’è ancora una data per l’inizio dei lavori di Piazza Mazzini, mentre per quanto riguarda il sagrato della Cattedrale di Nostra Signora dell’Orto, il progetto preliminare è stato completato: sarà un risseau in pietre bianche e nere, con disegno speculare a quello presente sotto al pronao.

Sono poi previste nuove telecamere di videosorveglianza, la sistemazione del rio Lemme, 500 mila euro per gli asfalti e 50 mila per sistemare il parcheggio di Via Gastaldi. Infine, i 700 mila euro concordati con la Regione per il Rupinaro, saranno destinati alla sostituzione del ponte di Via Castagnola, che sembra essere quello più problematico sotto il profilo idrogeologico.