Lavori fermi sulla strada della Val d’Aveto, interrogazione in Regione di Vittorio Mazza

Vittorio Mazza
Il consigliere regionale Vittorio Mazza della Lega

Il consigliere regionale della Lega invita Anas a riprendere gli interventi di asfaltatura: “La strada è piena di buche, pericolosa per automobilisti e veicoli”.

La strada statale 586 della Val d’Aveto è stata affidata ad Anas ed i lavori previsti non sono ancora stati completati. L’arrivo dell’inverno, e con esso della neve, fa temere che l’asfaltatura della strada, necessaria in molti tratti fra Carasco e Rezzoaglio, non potrà essere ultimata. Sul tema ha presentato un’interrogazione in Regione il consigliere della Lega Vittorio Mazza: il documento sollecita Anas ad intervenire per salvaguardare la percorrenza e la sicurezza dei cittadini. “Attualmente gli automobilisti – spiega Mazza – sono costretti a transitare su un manto stradale molto dissestato e pieno di buche, che possono essere pericolose per l’incolumità degli utenti e la circolazione con possibili danni per i veicoli. I residenti si lamentano da mesi e la scorsa estate mi ero recato a Roma per cercare di risolvere il problema. Successivamente i lavori di asfaltatura erano partiti, ma poi si sono improvvisamente bloccati”.