Lavarello stronca l’Hanoa hanoa

Uno scorcio del centro storico

I giovani preparano l’evento su Facebook, ma arriva l’ordinanza del sindaco: no ad alcol e musica, martedì notte, nel centro di Sestri. L’Ascom si schiera con l’amministrazione: “Appuntamento all’anno prossimo”.

Il sindaco di Sestri Levante, Andrea Lavarello, cerca, decisamente, di contenere l’impatto che potrà avere sulla città e sugli stessi partecipanti la versione dell’Hanoa hanoa che i giovani vanno organizzando, in maniera spontanea, soprattutto dandosi appuntamento attraverso Facebook. La data fissata per l’evento a base di gonnellini hawaiani ma anche tanto alcol è quella di martedì prossimo e allora il primo cittadino ha firmato ieri una ordinanza che, di fatto, con la sua applicazione, cancellerebbe la festa spontanea. I locali, infatti, dovranno chiudere a mezzanotte, anziché alle 2. E’ vietata l’introduzione nel centro cittadino di carri allegorici e di ogni mezzo per la diffusione di musica, generalmente bandita anche all’esterno dei locali. Quanto all’alcol, può essere somministrato nei locali ma, dalle 20 di martedì sera, è proibita la vendita per asporto di bevande alcoliche, lattine o tetrapak, così come sarà vietato introdurre e detenere bevande alcoliche nella zona a mare di viale Mazzini, via Fascie, piazza della Repubblica e via della Chiusa: il tutto, sino alle 6 di mercoledì. Anche i commercianti si schierano con l’amministrazione, nel contrasto ad una festa che, l’anno scorso, aveva portato al pronto soccorso una settantina di giovani. In una nota, infatti, il presidente dell’Ascom, Ermes Paterlini, dice: “Di concerto con l’amministrazione comunale e le altre associazioni di categoria e su richiesta di cittadini e turisti, si comunica che per l’anno in corso l’evento è annullato. In attesa di trovare la formula vincente per questo evento così amato, diamo l’appuntamento all’anno prossimo”.