Lavagna, stasera in discussione lavori e bilancio

A Lavagna consiglio alle 17

In consiglio comunale stasera l’approvazione del bilancio di previsione e del piano triennale delle opere pubbliche. Il sindaco intanto respinge le accuse dell’opposizione circa l’indebitamento del Comune: “Mutui unica strada per i lavori, e comunque solo 11milioni derivano dalla mia amministrazione”.

Questo pomeriggio, alle 17,  il consiglio comunale di Lavagna si riunisce per approvare, tra i punti all’ordine del giorno, il bilancio di previsione e il piano triennale dei lavori pubblici. Anche per Lavagna il bilancio risente del clima di crisi e tiene banco la questione Imu: “Abbiamo tenuto invariate le tariffe, per esempio quelle per trasporti scolastici, Tarsu, occupazione suolo pubblico – dice il sindaco Giuliano Vaccarezza – e per l’Imu abbiamo imposto le seguenti aliquote: prima casa al 4,50 per mille, attività commerciali e produttive al 7,60 per mille, seconde case, case sfitte e posti barca al 10, 60”. Per quanto riguarda i lavori pubblici, il sindaco rimanda al mittente le accuse dell’opposizione sull’indebitamento del Comune: “I Comuni hanno tre strade per le opere pubbliche: contrarre dei mutui, aumentare le tasse, svendere il territorio per costruire delle nuove case. Io ho sempre osteggiato la terza strada perché costruendo si devono garantire poi dei servizi che devono essere garantiti per sempre, il che importa dei costi. Anche la seconda strada non è percorribile per non gravare sulla gente. Noi quindi abbiamo sempre cercato di utilizzare la via dei mutui, nei limiti consentiti dalla legge e comunque sui 25milioni di mutui attuali, fatti da me, dal 2005, ce n’è meno del 50 per cento: nei miei 11 milioni circa vanno aggiunti anche tre milioni di debiti fuori bilancio dell’83”. Nel dettaglio, il piano triennale prevede il completamento del tratto della passeggiata a mare fino agli Ziki – Paiki, il completamento del lotto del Porticato Brignardello, la realizzazione del giardino all’italiana a Villa Spinola, asfalti, illuminazioni e interventi nelle scuole, tra cui il secondo lotto della scuola media e gli interventi alla Vera Vassalle.