Lames: un asilo nido nel futuro stabilimento di Cicagna

Ecco come sarà l'insediamento di Quartaie

Per la Fincantieri, invece, è ufficiale la commessa per la realizzazione di una nave algerina: la soddisfazione dei politici.

Si riunirà giovedì prossimo, per esaminare il progetto dell’insediamento Lames previsto nell’area di Quartaie, la conferenza dei servizi in sede referente convocata dal Comune di Cicagna. Ne faranno parte i tecnici di Regione, Provincia, Asl, vigili del fuoco, Enel Terna. Intanto, come richiesto dai sindacati all’azienda al momento della firma del protocollo d’intesa per il trasferimento, si fa strada l’ipotesi di un asilo nido all’interno della futura fabbrica: “E’ un servizio che non siamo mai riusciti a fornire a Cicagna – commenta il consigliere Marco Limoncini -. Potremmo realizzarne uno utile anche alle mamme residenti in Vallata”.

 

Da una azienda all’altra. E’ ufficiale, la preannunciata commessa di una nave Lpd algerina alla Fincantieri di Riva Trigoso. Lo riferisce, con soddisfazione, l’onorevole Udc Gabriella Mondello, dopo personale colloquio con l’amministratore delegato del gruppo, Giuseppe Bono. Intanto, anche Michele Scandroglio e Gino Garibaldi, rispettivamente coordinatore e consigliere regionali del Pdl, ribadiscono la soddisfazione per l’esito del referendum tra i lavoratori che ha sancito il futuro di Riva, auspicando una soluzione anche per Sestri Ponente.