Ladri di rame arrestati dai carabinieri alla ricerca dei rapinatori di Leivi

Questa mattina il processo per direttissima

La scorsa notte i militari hanno sorpreso due uomini intenti a rubare rame da un cantiere edile. Questa mattina c’è stato il processo per direttissima: entrambi hanno patteggiato otto mesi di carcere.

Nelle indagini per la rapina di Leivi, sono loro malgrado finiti anche due uomini, di 45 e 67 anni, sorpresi dai carabinieri la scorsa notte, intenti appunto nelle prime ricerche, mentre stavano rubando rame da un cantiere edile. I due, arrestati dopo che nella loro auto i carabinieri hanno trovato sedici metri di grondaie in rame, sono stati processati questa mattina per direttissima. Entrambi hanno patteggiato otto mesi di carcere e sono poi stati rimessi in libertà.