La Tigulliana trasloca a Chiavari, in programma cinque incontri più uno

Gli incontri si terranno all'Auditorium San Francesco di sera

Contrasti tra l’organizzazione e l’amministrazione comunale: questo il motivo del clamoroso trasloco della Tigulliana da Santa Margherita a Chiavari. Il via martedì prossimo: si parlerà di libertà di stampa.

Abbandonata Santa Margherita, per gli ormai noti problemi di rapporti con l’amministrazione comunale, che secondo l’organizzatore Marco Delpino si sono tradotti in ostruzionismo sull’organizzazione degli eventi, la Tigulliana (rassegna di incontri culturali) si sposta a Chiavari. Probabilmente in via definitiva, perché già si parla anche dell’edizione 2013. Nel frattempo nel calendario degli eventi estivi chiavaresi di quest’anno sono stati inseriti cinque incontri, ai quali presto se ne aggiungerà un sesto. Tutti si terranno all’Auditorium San Francesco con inizio alle ore 21. Il primo appuntamento è previsto per martedì prossimo: si discuterà del legame tra libertà e stampa al giorno d’oggi. Interverranno Raffaello Uboldi, già direttore di Adnkronos, Roberto Pettinaroli del Secolo XIX, il giornalista e scrittore Mauro Boccaccio e Lorenzo Podestà, direttore del quotidiano online Menabonews. L’incontro sarà moderato da Marco Delpino. Il tema dell’incontro del 31 luglio sarà invece “Dentro la storia. I segreti della Seconda Guerra Mondiale”. Altri tre incontri sono già fissati per agosto, tra i quali uno dedicato alla grande poetessa Elena Bono il 28. In fase di organizzazione c’è poi un ulteriore appuntamento che avrà come tema il Tribunale e la giustizia.