La stazione di Rapallo è capofila del progetto GreenHub

Rapallo è la prima stazione ferroviaria GreenHub

L’iniziativa nazionale di Ferrovie Italiane prevede una sperimentaizone innovativa con servizi che utilizzano energia da fonti rinnovabili.

Rapallo è la prima stazione GreenHub della rete ferroviaria nazionale.  Il progetto, realizzato da Ferrovie Italiane, in collaborazione con Sirti e Verde21, prevede la sperimentazione, in stazione, dell’installazione multi sorgente Dynamo. L’innovativa struttura offre alle persone nuovi servizi di ricarica per devices, utilizzando energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili. GreenHub punta a rendere le stazioni del futuro un unico spazio green caratterizzato dall’uso di materiali riciclati e riciclabili. Il sindaco Carlo Bagnasco stamattina ha visitato GreenHub accompagnato da Franco Stivali, innovazione e sistemi informativi di FS Italiane, Roberto Loiola, amministratore delegato di Sirti e Amerigo Della Pina, CEO di Verde21. Dynamo, realizzata in legno, alluminio e acciaio, fonde i prodotti tecnologici di otto startup italiane. Verde21, la new company che ha ideato l’impianto innovativo, accumula ed eroga l’energia rinnovabile raccolta da pannelli fotovoltaici tradizionali e dagli speciali pannelli fotovoltaici trasparenti prodotti dalla neoimpresa Glass To Power. Per l’accumulo di ulteriore energia elettrica, adottando la stessa tecnologia in diverse declinazioni, la zona è lastricata con pannelli fotovoltaici calpestabili realizzati dalla startup Platio. L’aria è monitorata e purificata in tempo reale con la tecnologia delle startup Sense Square e U-Earth. I viaggiatori hanno a disposizione panchine con prese integrate per la ricarica di tablet e smartphone realizzate dalla startup Verde21 e dalla startup Steora. Inoltre la neoimpresa Trampoline ha installato un access point con la predisposizione per la connettività Wi-Fi. Infine la startup Blimp raccoglie informazioni e dati sull’utilizzo del prototipo. “Siamo orgogliosi che Rapallo sia stata scelta come città capofila per l’installazione della prima GreenHub italiana – ha dichiarato Bagnasco. Ringraziamo Ferrovie dello Stato e Sirti per aver portato in città esempi di come poter vivere meglio negli ambienti pubblici e non solo. GreenHub si inserisce perfettamente nella visione ecosostenibile della mia amministrazione che ha attuato diverse politiche volte a ridurre i consumi e l’inquinamento. Le scelte adottate mirano infatti allo sviluppo di una città smart, moderna e tecnologicamente avanzata. Il rinnovo dell’intero impianto di illuminazione pubblica, con l’utilizzo di tecnologia led e sistemi di gestione remota, contribuisce a limitare l’inquinamento luminoso e la spesa pubblica per l’energia elettrica”.