La solidarietà del Tigullio per le aree colpite dal terremoto

Veicoli di soccorso in partenza
Veicoli di soccorso in partenza

Raccolte di generi di conforto, iniziative speciali dall’Ascom di Rapallo e dal Comitato Festa della Primavera, mentre la Asl si appella per le donazioni di sangue. Partiti volontari della Croce bianca rapallese, altri di varie associazioni sono pronti.

E’ scattata subito la solidarietà del Tigullio per i terremotati di Lazio e Marche, laddove il bilancio delle vittime si è fatto gravissimo. L’Ascom di Rapallo ha annunciato che, in occasione del Red Carpet di questa sera, verrà devoluto alle aree colpite un euro per ciascun coperto servito. La stessa associazione annuncia anche una manifestazione ad hoc con raccolta di fondi, basata su pasta all’amatriciana e vino. Anche il Comitato Festa della Primavera di Santa  Margherita fa sapere che “sentita l’ amministrazione comunale, ha deciso di organizzare una serata danzante /con stand gastronomici per raccogliere fondi per i comuni terremotati”. Gruppi che raccolgono generi alimentari o di prima necessità, in vista di un trasporto nelle zone terremotate, da concordarsi con le forze di soccorso, si sono formati su Facebook in diverse località, mentre il Comune di Mezzanego sta raccogliendo generi alimentari non deperibili, che chiunque può consegnare all’ufficio anagrafe. Nel frattempo, si è fatta pressante l’esigenza di sangue, già sempre presente nel periodo estivo. La Asl si appella a tutti per donazioni, da effettuarsi nella palazzina servizi dell’ospedale di Lavagna, al terzo piano, nei giorni feriali, dalle 8 alle 11. In occasione dell’Expo Fontanabuona, l’Avis di San Colombano ha previsto una raccolta straordinaria con autoemoteca domenica mattina, a Calvari: per ora l’orario è 8.30 – 12.30 ma potrebbe venire ampliato.

Per quanto riguarda la partecipazione ai soccorsi, per ora il dipartimento nazionale di Protezione Civile non ha richiesto l’intervento della colonna mobile della Liguria, per la quale sono pronti e mobilitati i volontari di gruppi e pubbliche assistenze anche del Levante. Dice l’assessore Giacomo Giampedrone: “Non appena il Dipartimento lo richiederà, la nostra colonna mobile è pronta a partire insieme a 40 persone che si uniranno alle 4 unità cinofile già partite  specializzate nella ricerca dei dispersi e siamo pronti ad allestire un campo per 250 sfollati”. Sono già partiti, però, due mezzi della Croce bianca rapallese, giunti ad Amatrice con le forze dell’Anpas, Associazione nazionale delle pubbliche assistenze.