La polizia provinciale salva due capre sul Monte di Portofino

Capre in difficoltà sul Monte di Portofino

La storia si ripete: i due animali, probabilmente madre e figlio, erano rimasti intrappolati in un anfratto. All’arrivo dei soccorsi il piccolo è riuscito a scappare nel bosco, la grande è stata recuperata.

La polizia provinciale ha salvato due capre, probabilmente madre e figlio, nell’Area Marina Protetta di Portofino. I due animali erano bloccati sulla scoscesa scogliera di Testa del Leone, in un anfratto sulla roccia dal quale sembrano non riuscissero più ad uscire. A muoversi è stata la squadra della polizia provinciale guidata da Piergiorgio Mastrocolo, che ha imbarcato sul proprio gommone quattro rocciatori del Soccorso Alpino di Camogli. Questi si sono arrampicati fino ad un’altezza di cento metri, per poi calarsi nel punto in cui erano ferme le capre. La più piccola è scappata, scomparendo nella macchia del bosco. La più grande, sia pure con fatica, è stata invece catturata e portata a bordo del gommone. Qui è stata dissetata, per poi essere condotta alla Cala degli Inglesi, per essere affidata a due bagnanti che si trovavano sul posto. Poco dopo è tornata nel bosco.