La Lega Pro dice no alla Virtus Entella, confermata la partita di domenica con il Pisa

Virtus Entella
Domenica si torna a giocare al Comunale

Il match andrà in scena al Comunale alle 16.30. La Virtus Entella incassa, ma reagisce: “La battaglia continua”, garantisce il presidente Gozzi.

La Lega Pro non ha accolto la richiesta della Virtus Entella di rinviare la partita di domenica prossima con il Pisa. Si giocherà pertanto regolarmente al Comunale alle 16.30. “Dobbiamo ripristinare la regolarità della competizione – afferma il vicepresidente vicario Mauro Grimaldi – fermi ed impregiudicati i diritti delle società che ancora oggi vedono pendenti i loro giudizi”.

I biancocelesti tornano dunque in campo, ma la società continua nella sua battaglia per essere riammessa in serie B. Il presidente Gozzi chiede ai tifosi di riempire il Comunale ed alla squadra di convogliare la rabbia in energia positiva. “Siamo vittime di una grande ingiustizia, abbiamo diritto a stare in serie B, essendoci stata una sentenza del Collegio di Garanzia del Coni, cioè la Cassazione della giustizia sportiva, che ha detto che l’Entella deve essere riammessa nel campionato cadetto – afferma Gozzi – Una sentenza esecutiva dello scorso 19 settembre che non è mai stata ottemperata. Un fatto molto grave che configura un danno enorme per la nostra società”.

Intanto, è notizia di oggi che undici società di Lega Pro sono state penalizzate dalla sezione disciplinare del Tribunale Federale Nazionale. Quattro di queste sono nel girone A, quello della Virtus Entella, che vede pertanto riscritta la classifica: -11 per la Lucchese, -3 per il Cuneo, -1 per Pro Piacenza ed Arzachena.

Per leggere la lettera inviata dalla Lega Pro alla Virtus Entella e la replica integrale del club di Via Gastaldi cliccate qui: Virtus Entella.