La Forestale controlla le strade contro l’abbandono di ingombranti

Giuliano Vaccarezza sindaco di Lavagna
Giuliano Vaccarezza, sindaco di Lavagna

Accordo della Forestale con il Comune di Lavagna: si presidiano, di notte, le strade delle colline, per evitare l’abbandono di ingombranti. Il sindaco: “C’è il ritiro domiciliare gratuito”.

Polizia municipale affiancata da Corpo Forestale dello Stato, per moltiplicare i controlli notturni, contro l’abbandono indiscriminato di rifiuti ingombranti, in particolare lungo le strade collinari. L’iniziativa è varata, proprio attraverso un accordo con la Forestale, dal Comune di Lavagna, e sarà operativa dalla prossima settimana.

“L’obiettivo – dice il sindaco, Giuliano Vaccarezza – è avere un deterrente all’abbandono indiscriminato di ingombranti e rifiuti pericolosi, che sporcano l’ambiente di tutti. Comunque, dobbiamo ricordare che, per chi compie questi atti, ci sono le multe: abbandonare un frigorifero corrisponde ad una sanzione di 1.200 euro, per altri ingombranti siamo a 500 euro, con soldi, peraltro, incassati dalla Provincia e non dal Comune. Noi abbiamo attivato un servizio di ritiro a domicilio, completamente gratuito: basta prenotarsi telefonicamente, per avere il ritiro lungo la strada sotto casa, per gli ingombranti, così come per gli sfalci di chi ha pulito il giardino”. Per i rifiuti pericolosi o altamente inquinanti, come i residui di vernice, è attivo il centro di raccolta in via Garibaldi.