La cronaca del fine settimana

Tanto lavoro per i carabinieri

A Santa Margherita rapinato il sagrestano della Basilica e sanzionati numerosi automobilisti, a Chiavari lite a coltellate tra due fratelli. Sta meglio il bambino investito da un furgone sabato a Gattorna.

Rientrando in chiesa, il sagrestano della basilica di Nostra Signora della Rosa, a Santa Margherita, ha trovato, ieri, due persone che gli stavano rubando il cellulare e che, vedendolo, lo hanno spinto e buttato a terra, per poi darsi alla fuga. Entrambi i rapinatori, però, sono già stati identificati dai carabinieri della compagnia di Santa Margherita ed uno catturato già ieri sera. Nel corso del sabato notte, invece, gli stessi militari hanno effettuata una massiccia campagna di controlli per prevenire le stragi del sabato sera, verificando 114 veicoli e 163 persone, con sette infrazioni al codice della strada e due denunce per guida in stato di ebbrezza.

A Chiavari, invece, i carabinieri sono dovuti intervenire attorno alle 16 di ieri pomeriggio, in via Parma, per la lite tra due fratelli, 41 e 37 anni, peruviani, che hanno finito per prendersi a coltellate: il più grande, ha riportato lievi ferite ad una gamba ed una mano.

Sta meglio, infine, il bambino di 4 anni, genovese, travolto da un furgone, sabato pomeriggio, a Gattorna: dopo essere stato anche portato in coma farmacologico, ieri mattina la lasciato il reparto di rianimazione del Gaslini, per venire trasferito in chirurgia.