La chiglia dell’Elettra “naviga” verso La Spezia

La chiglia tornerà a Santa Margherita ringiovanita
La chiglia tornerà a Santa Margherita ringiovanita

Il Museo Tecnico Navale sta organizzando una mostra su Marconi e il Comune di Santa Margherita presta il cimelio conservato nel parco di Villa Durazzo, in cambio di un restauro.

Se ne va alla Spezia, almeno temporaneamente, la parte della nave Elettra, utilizzata da Guglielmo Marconi per i suoi esperimenti, conservata nel parco di Villa Durazzo. La giunta comunale di Santa Margherita ha dato il via libera al prestito richiesto dal Museo Tecnico Navale della Spezia, che sta allestendo una mostra su Marconi, chiedendo che il trasporto sia a carico del richiedente e, soprattutto, che la chiglia venga restituita restaurata: «La chiglia dell’Elettra – spiega l’assessore Beatrice Tassara – verrà restaurata a regola d’arte a cura del Museo stesso. L’amministrazione comunale attenderà la restituzione del bene studiando, a sua volta, forme, luoghi e modi per testimoniare l’attività dello scienziato nel Tigullio e i suoi esperimenti sammargheritesi».