La Cgil raccoglie firme per una proposta di legge e tre referendum

Domenico Del Favero, segretario Cgil
Domenico Del Favero, segretario Cgil

Quattro presidi sono già previsti nel Tigullio: il 9 e 22 aprile a Chiavari, il 14 a Rapallo ed il 16 a Sestri Levante.

Le 136 assemblee di consultazione promosse dalla Cgil sulla “Carta dei diritti universali del lavoro”, che si sono svolte fra Tigullio e Golfo Paradiso, hanno visto la partecipazione al voto di 2785 iscritti. Con oltre il 99% di voti favorevoli è stato approvato il testo di quella che sarà la proposta di legge sulla quale inizierà una raccolta di firme in tutta Italia a partire da sabato prossimo. Nello stesso tempo, saranno raccolte le firme anche per tre quesiti referendari, che chiedono la cancellazione del lavoro accessorio, la reintroduzione della piena responsabilità solidale in tema di appalti e una nuova tutela reintegratoria nel posto di lavoro in caso di licenziamento illegittimo per tutte le aziende con più di cinque dipendenti. Nel Tigullio sono già previsti quattro presidi, tutti di mattina dalle 9 alle 13: il 9 e il 22 aprile in Piazza Matteotti a Chiavari, il 14 aprile in Piazza Cavour a Rapallo ed il 16 aprile a Sestri Levante, all’angolo fra Via Dante e Via 25 Aprile.