La celebrazione straordinaria di Nostra Signora del Carmelo

La cassa processionale giunta in spiaggia

A fronte delle norme anti – covid, ieri sera, Lavagna ha celebrato la patrona, Nostra Signora del Carmelo, in maniera completamente inusuale. Non c’è stata la tradizionale processione, ma la cassa è stata portata sul mare, nei pressi dei Bagni Giuliana, per la Messa celebrata, sull’arenile, dal parroco, don Stefano Queirolo: con le fasce tricolori, la vicesindaco Elisa Covacci e l’assessore di Chiavari Fiammetta Maggio, mentre il sindaco Mangiante, come da tradizione, era accanto alla cassa, nel ruolo di portatore, affiancato anche dal figlio Camillo. “E’ una retrospettiva storica – ha detto il parroco – Vedere tutti quelli partiti… Gente di mare… Hanno sentito frangere del mare come un cuore che pulsa, che induce a pregare». E’ stata mantenuta la tradizione di alzare tre volte la cassa, come saluto alla gente di mare.

La vicesindaco Covacci, l’assessore di Chiavari Fiammetta Maggio e i fedeli
Don Stefano Queirolo celebra la messa