La cantina diventa laboratorio per il confezionamento di droga: un arresto

polizia
Operazioni del commissariato di Chiavari

Un italiano pluripregiudicato colto sul fatto dalla polizia a Lavagna nella sua abitazione. Altri due denunciati sempre per lo spaccio di cocaina.

Un arresto e due denunce sono il frutto della intensificata attività del commissariato di Chiavari nel contrasto allo spaccio di stupefacenti e, in particolare, cocaina. L’arresto è avvenuto nella serata di venerdì scorso, a Lavagna, nella zona di Via Ekengren, dove un pluripregiudicato della zona, italiano, è stato colto in flagranza, mentre, nella sua cantina, confezionava alcune dosi di stupefacente. Dalla perquisizione sono rinvenuti cocaina, un bilancino elettronico di precisione, sostanza per il taglio, involucri di cellophane già tagliati e tutto il restante materiale necessario per il confezionamento. Nel pomeriggio precedente, e quindi giovedì, gli agenti del commissariato avevano invece denunciato due uomini, di origini marocchine, colti mentre cedevano cocaina a singoli clienti, a loro volta segnalati all’autorità amministrativa per l’uso personale. Altri cinque soggetti complessivamente, negli ultimi tempi, sono stati segnalati come assuntori e di questi due sono, purtroppo, minorenni.