Integrè di Avegno, polemica in consiglio regionale

Interrogazione del consigliere Garibaldi, che si lamenta per il disinteresse delle istituzioni regionali” e chiede una soluzione al problema dello sfratto per l’azienda produttrice di cosmetici, che ha sede ad Avegno.E’ polemica su un caso discusso questa mattina in Consiglio Regionale: si tratta della vicenda della Intergrè, azienda di produzione di cosmetici di Avegno, che a luglio dovrà reperire una nuova sede a seguito di sfratto. A portare l’attenzione su questa industria, che impiega 41 dipendenti, è stato il consigliere del Pdl Gino Garibaldi, che però non si ritiene affatto soddisfatto e sottolinea “lo scarso interessamento delle istituzioni regionali che mai intervengono a sostegno delle amministrazioni locali impegnate a non lasciarsi scappare realtà produttive importanti come l’Intergrè”. Il Consigliere reclama un intervento tempestivo della Regione affinché trovata una soluzione nel più breve tempo possibile: “Ho anche chiesto che la Giunta si facesse promotrice con la proprietà per il mantenimento della attuale sede o altrimenti per reperirne una nuova nella stessa area -afferma Garibaldi – Qui in gioco ci sono 41 lavoratori e rispettive famiglie che rischiano di perdere il posto: lo spostamento in altra zona infatti provocherebbe un enorme problema ai dipendenti che sono quasi tutti residenti in quel territorio”.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it