Incidente mortale fra scooter, assoluzione piena per il pallanuotista della Pro Recco Di Somma

L'incidente avvenne nel 2014 a Nervi
L’incidente avvenne nel 2014 a Nervi

Il pallanuotista della Pro Recco Edoardo Di Somma è stato assolto con formula piena in primo grado dal Tribunale dei Minori di Genova per l’incidente fra scooter che nel 2014 provocò la morte del 34enne francese Manuel Rodrigues. Di Somma era indagato per omicidio colposo.

E’ stato assolto con formula piena dal Tribunale dei Minori di Genova Edoardo Di Somma, il pallanuotista attualmente in forze alla Pro Recco che nel giugno del 2014 rimase coinvolto in un incidente tra scooter che portò alla morte del 34enne francese Manuel Rodrigues. Di stamattina il verdetto del processo di primo grado: il giudice ha accolto la tesi difensiva secondo cui sarebbe stato lo scooter di Rodrigues a invadere la corsia opposta, assolvendo così Di Somma, oggi 19 anni, perché “il fatto non sussiste”. L’incidente era avvenuto a Nervi verso l’1.30 del mattino: il mezzo di Di Somma si era scontrato frontalmente con uno scooter, risultato poi rubato, proveniente dalla direzione opposta, su cui viaggiava il 34enne Rodrigues. A bordo con Di Somma viaggiava un altro pallanuotista, Giacomo Cocchiere. Tutti e tre erano stati portati in ospedale d’urgenza con diverse ferite e fratture, ma Rodrigues, dopo alcuni giorni di ricovero in rianimazione, era deceduto. Sull’incidente era stato aperto un fascicolo, e Di Somma era stato indagato per omicidio colposo.