Incendiò la casa di una 47enne, ai domiciliari 69enne di Lumarzo

A condurre le indagini i militari di Gattorna

I fatti risalgono al 22 gennaio: l’uomo appiccò il fuoco con stracci e legna e posizionò anche una bombola del gas con la valvola aperta. Per l’uomo, un 69enne pregiudicato di Lumarzo, il tribunale ha disposto i domiciliari.

E’ un 69enne di Lumarzo, pregiudicato, l’autore del tentato incendio a un’abitazione di una 47enne del luogo. Era la sera del 22 gennaio, allora ignoti avevano appiccato il fuoco con stracci e legna posizionati nelle adiacenza del portone d’ingresso. Il pronto intervento dei vigili del fuoco di Genova e dei militari della stazione di Gattorna aveva permesso di domare le fiamme che si erano già estese alla porta e al muro della casa e stavano pericolosamente raggiungendo una bombola del gas che era stata posizionata volutamente a pochi metri di distanza e alla quale era stato tagliato il tubo di collegamento con l’utenza domestica e aperta la valvola di erogazione. Lo scoppio avrebbe sicuramente creato ingenti danni non solo alla villetta ed alle abitazioni adiacenti, ma avrebbe messo a repentaglio anche la vita dei soccorritori intenti a spegnere l’incendio. Le indagini, condotte dalla stazione dei carabinieri di Gattorna, hanno permesso di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico del 69enne. Oggi il tribunale di Chiavari, in data odierna, ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari come misura cautelare.