Incendio al San Martino, Marco Tessier avrebbe tentato il suicidio già ieri

L'ospedale San Martino di Genova
L’ospedale San Martino di Genova

Marco Tessier, il 63enne di Moneglia vittima dell’incendio di questa notte nel reparto di oncologia di medicina interna dell’ospedale San Martino di Genova, avrebbe tentato il suicidio già ieri cercando di buttarsi dalla finestra della sua stanza.

Marco Tessier, il 63enne di Moneglia vittima dell’incendio di questa notte nel reparto di oncologia di medicina interna dell’ospedale San Martino di Genova, avrebbe tentato il suicidio già ieri cercando di buttarsi dalla finestra della sua stanza. Sarebbe stato fermato in tempo da un’infermiera. Secondo quanto appreso, Tessier soffriva di un tumore all’esofago allo stadio terminale e, secondo fonti interne all’ospedale, avrebbe avuto un’aspettativa di vita molto ridotta. Potrebbe essere, quindi, un altro tentativo di suicidio la causa del decesso del paziente. E’ quanto trapela dalla procura genovese che indaga sull’incendio divampato nel reparto del Dimi. Al momento è stato aperto un fascicolo per atti relativi al decesso. La direzione sanitaria ha aperto un’inchiesta interna per accertare le cause del’incendio.