Inaugurato questa mattina il nuovo palazzo comunale di Lumarzo

Il presidente della Regione Claudio Burlando

Alla cerimonia era presente anche il Presidente della Regione Claudio Burlando, chiamato oggi ad una giornata interamente levantina: dopo Lumarzo andrà anche a Neirone, Moconesi e Zoagli.

I finanziamenti necessari a realizzare l’opera erano giunti da Regione e Fondazione Carige, e così questa mattina il presidente Claudio Burlando ed il vice presidente della Fondazione, Pierluigi Vinai, hanno presenziato alla cermonia di inaugurazione del nuovo palazzo comunale di Lumarzo, ricavato nell’edificio polifunzionale, in località Ferriere, a poche centinaia di metri dalla precedente sede. La benedizione è stata impartita dal vescovo, monsignor Alberto Tanasini. L’inaugurazione è giunta un paio di mesi dopo l’entrata in funzione dell’edificio, del quale, sinora, è rimasta inutilizzata solo la sala consiliare. L’amministrazione del sindaco Guido Guelfo ha voluto la nuova sede per abbattere le barriere architettoniche che caratterizzavano la vecchia. Adesso, però, rimane proprio da trovare una destinazione al municipio appena dismesso: il consiglio comunale ha decretato che dovrà essere di natura socio – sanitaria, ma il momento economico, notoriamente, non è eccellente, e i primi soggetti contattati per un progetto del genere si sono tirati indietro. Prosegue, comunque, il lavoro in questa direzione. Proseguirà, oggi pomeriggio, anche il tour nel Tigullio di Burlando, che sarà alle 15.30 a Neirone e alle 17 a Moconesi, per incontrare le giunte comunali e raccogliere, di fatto, le loro richieste. Alle 18.30 il presidente inaugurerà a Zoagli la spiaggia del Pozzetto, anch’essa realizzata con le risorse regionali necessarie a mettere in sicurezza il tratto di scogliera sottostante la ferrovia.