Inaugurata la passerella tra Rivarola e Graveglia

La passerella appena aperta

Taglio del nastro da parte della centenaria Lina Panesi. Adesso, la nuova passerella di San Giuseppe è agibile per pedoni e biciclette.

Mancava dal 2013, dall’alluvione in cui crollò anche il ponte di San Pietro di Sturla ed era attesa da giugno scorso, posata al suo posto ma mai aperta: è stata inaugurata questa mattina la passerella ciclopedonale che torna a collegare le località di Rivarola e Graveglia, in territorio di Carasco. Il taglio del nastro è stato effettuato dalla centenaria di Rivarola, Lina Panesi.

Sono intervenuti il sindaco di Carasco, Massimo Casaretto, quella di Cogorno, Enrica Sommariva, e l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone. A benedire la struttura, il parroco, con Enrico Dondero. L’opera è costata in tutto 520milaeuro, con consistente contributo della Regione e ultimo ritocco, le ringhiere anti caduta, coperto dal Comune di Cogorno. In base alle disposizioni della Soprintendenza, campeggia ancora, a monte del nuovo ponte, metà di quello vecchio, dichiarato inagibile 5 anni fa.