In via Pilade Queirolo sono intervenuti i rocciatori

Il vicesindaco di Sestri Levante, Pietro Gianelli
Il vicesindaco di Sestri Levante, Pietro Gianelli

In corso il “disgaggio” del materiale pericolante. A Sestri Levante, si attende il parere di un tecnico per valutare se e come riaprire la strada che conduce al porto.

Sono intervenuti i rocciatori, questa mattina, sul versante della collina dei Castelli che insiste su via Pilade Queirolo, la strada che conduce al porto di Sestri Levante. Chiamati dalla proprietà del Grand Hotel dei Castelli, i tecnici specializzati hanno iniziato a eliminare il materiale che risultava pericolante da ieri. Nel primo mattino di ieri, infatti, sulla strada erano state trovate alcune pietre, chiaramente franate dall’alto, ma molto altro materiale ha da subito dato l’impressione di essere pericolante, inducendo il vice sindaco, Pietro Gianelli, a firmare una ordinanza urgente di chiusura al transito, dapprima veicolare, poi anche pedonale. Ora, si cerca di fare presto, per limitare i disagi di chi lavori nell’area portuale: “Attenderemo il parere di un geologo che abbiamo contattato – spiega lo stesso Gianelli – per valutare se ci sia modo di attuare una riapertura al passaggio pedonale o magari anche veicolare, su una corsia sola, a senso unico alternato”.