In migliaia in piscina, “peccato non trovino posto negli alberghi di Rapallo”

L'impianto all'aperto stracolmo di persone
L’impianto all’aperto stracolmo di persone

La Rapallo Nuoto festeggia l’enorme partecipazione al proprio annuale trofeo, svoltosi nel week end al Poggiolino. Con un rammarico: “Atleti e accompagnatori alloggiano a Genova o nelle altre località della Riviera”.

Una autentica folla si è radunata nella piscina scoperta del Poggiolino, lo scorso fine settimana, per l’ottava edizione del Trofeo di nuoto Città di Rapallo, Coppa Head, con il presidente della Rapallo Nuoto, Alessandro Martini, che, ringraziando tutti coloro che hanno collaborato all’organizzazione, sottolinea che «per due giorni hanno gareggiato e assistito sugli spalti oltre duemila persone al giorno, numeri importantissimi». L’unico rammarico è legato al fatto che la città tragga poco beneficio dal grande evento. Riprende, infatti, Martini: «Ogni anno, solo una piccolissima percentuale di atleti ed accompagnatori, provenienti da tutta Italia e dall’estero, riesce a trovare una sistemazione alberghiera nella nostra splendida città mentre vengono accolti a braccia aperte nella Riviera di Levante, a partire da Genova fino a Sestri Levante. La mia non vuole essere una critica verso gli albergatori di Rapallo, non spetta certo a me capire le strategie aziendali altrui; tuttavia reca dispiacere non riuscire a coinvolgere tutti i settori di Rapallo ».