Imu e sicurezza sulle strade, le richieste della Cgil ai sindaci

Cgil impegnata sulla riduzione dell'Imu

Sull’Imu la Cgil presenta una propria piattaforma chiedendo l’applicazione dell’aliquota più bassa per le case di anziani ricoverati in case di cura o date gratuitamente a parenti stretti. Per la sicurezza stradale ad agosto parte la raccolta firme.

Imu e sicurezza sulle strade sono le priorità attuali della Cgil che, dopo aver avviato una serie di incontri con i primi cittadini del territorio, ora fa il punto della situazione. Si parte dalle richieste relative alla tassa sulla casa: la Cgil ha presentato ai sindaci una propria piattaforma in cui si chiede di considerare alla stregua della prima casa anche quelle degli anziani che soggiornano di fatto nelle case di cura e quelle date in uso gratuito ai parenti stretti. Il sindaco di Sestri Levante Andrea Lavarello si è impegnato in questo senso a ridurre anche l’aliquota al di sotto del 4 per mille. Intanto si chiede appoggio anche contro quello che sembrava un esperimento e invece potrebbe diventare la regola, ovvero l’utilizzo della polizia stradale in A12 con la riduzione di risorse e presidi sulla viabilità ordinaria. Per sensibilizzare la cittadinanza sulle conseguenze della misura, il Silp organizzerà ad agosto presidi informati e in quel contesto sarà allestita anche una raccolta firme, con l ‘obiettivo di chiedere al Prefetto un intervento urgente sul dipartimento della pubblica sicurezza.