Impresa di autotrasporti evade introiti per oltre un milione di euro

Nuova indagine per la Guardia di Finanza

La scoperta della Guardia di Finanza di Chiavari grazie ai controlli sulle fatture rilasciate ai clienti: chiesto il blocco dei beni dei soci per garantire il pagamento dovuto all’erario.

Cade nel settore degli autotrasporti l’ultima, consistente, evasione fiscale scoperta dalla Guardia di Finanza di Chiavari. Una azienda è risultata evasore totale dopo aver omesso la presentazione della dichiarazione dei redditi per gli anni 2007 e 2010, presentandola, invece, con saldo a zero per il 2008 e il 2009. In assenza dei libri contabili, che i soci dell’impresa non avevano neppure istituito, i finanzieri hanno ricostruito gli incassi attraverso le fatture consegenate ai clienti: la base imponibile sottratta alla tassazione amonta a poco più di un milione di euro, mentre l’Iva dovuta all’erario è di 210mila euro. Per garantire il pagamento, sono state chieste all’Agenzia delle Entrate, direzione regionale, le misure cautelari sui beni patrimoniali dei soci dell’impresa.