Imponente evasione fiscale dello studio dentistico

Ancora controlli della guardia di finanza
Ancora controlli della guardia di finanza

Rapallo, professionisti associati non dichiarano ricavi per 450mila euro, dal 2008 al 2013. La Guardia di Finanza ricostruisce il volume d’affari e chiede misure cautelari sui beni personali.

Devono rispondere di una evasione fiscale da 450mila euro in sei anni, accertata dalla Guardia di Finanza, i titolari di uno studio dentistico associato di Rapallo. Le Fiamme Gialle hanno ricostruito la somma non dichiarata, negli anni tra il 2008 ed il 2013, attraverso analisi della contabilit√† e dei movimenti bancari. A carico dei dentisti √® stata avviata la procedura per applicare misure cautelari sui beni di propriet√†, in modo da garantire il versamento all’erario della somma evasa e delle sanzioni applicate in questi casi.