IML di Casarza Ligure, resta la preoccupazione: si spera nel piano industriale

IML
La Iml di Casarza Ligure

Preoccupa a Casarza Ligure la situazione della IML, azienda che dà lavoro a 53 dipendenti, che però da tre mesi non percepiscono stipendio.

Ieri c’è stato un incontro in regione, che ha visto sedere allo stesso tavolo rappresentanze sindacali ed azienda. I lavoratori nel frattempo manifestavano in Piazza De Ferrari. Il gruppo Farina, che è a capo della proprietà di IML, ha confermato che sta lavorando ad un piano di ristrutturazione e rilancio. “Auspichiamo che venga condiviso con noi e le rappresentanze dei lavoratori nel più breve tempo possibile”, afferma Andrea Benveduti, assessore regionale allo sviluppo economico, ovviamente presente all’incontro di ieri. La Regione, rivela l’assessore, ha offerto un supporto di garanzia, attraverso Filse e Rete Fidi, per facilitare l’erogazione di una prima linea di fido. “Rimane vivissima la preoccupazione per il quadro complessivo”, è la considerazione finale di Benveduti.