Il Tribunale di Chiavari spacca l’Anm

Il nuovo Tribunale

Giudici di Chiavari contro l’Associazione che, a livello nazionale, ha dato parere favorevole alla chiusura, con una relazione infarcita di errori. Il rappresentante locale si dimette per polemica.

La questione della prevista chiusura del Tribunale di Chiavari scatena una pesante spaccatura all’interno dell’Associazione nazionale magistrati. Tutti i giudici di Chiavari, infatti, si sono dissociati dal parere favorevole alla chiusura formulato dall’Anm nazionale. Dopo la riunione svoltasi ieri, i magistrati locali hanno emesso un comunicato congiunto, sottolineando di non essere stati minimamente consultati dall’Anm, la cui relazione è infarcita di errori, anche marchiani, relativi, banalmente, al numero di pratiche disbrigate dal Tibunale di Chiavari e alla distanza chilometrica da Genova. Singolare viene giudicata anche la proposta di convertire in carcere il Palazzo di Giustizia appena costruito in corso De Michiel, fatto di vetrate e pareti interne in cartongesso. Il giudice Andrea Del Nevo, presidente e segretario della sottosezione Anm di Chiavari, si è dimesso dal doppio ruolo, in polemiche con l’Anm nazionale. Nessuno dei colleghi, però, concordando con il suo giudizio, ha voluto pernderne il posto e Del Nevo, pertanto, rimane in carica per il disbrigo dell’ordinaria amministrazione relativa all’associazione.