Il teatro come cura, Santa presenta la nuova stagione

Nuova stagione teatrale a Santa

Per il sindaco De Marchi, la voglia di teatro segna la differenza tra un brogo senz’anima e una cittadina che non cede alla depressione. In calendario 6 date, l’utima dedicata alla musica con il concerto di Arisa.

“Il desiderio di cultura e, in particolare, di teatro traccia una linea di confine tra un borgo senz’anima e una cittadina che non cede alla depressione”: a dirlo è il sindaco di Santa Margherita Roberto De Marchi, che ha presentato la nuova stagione teatrale cittadina. Il via alla rassegna, sarà dato venerdì 20 gennaio da “Gomorra” di Roberto Saviano e Mauro Gelardi. Il 26 gennaio le sorelle Marinetti saranno protagoniste di “Non ce ne importa niente”, di Giorgio Bozzo per la regia di Max Croci. Il 9 febbraio Gianpiero Alloisio rinnoverà il legame tra Santa Margherita e Umberto Bindi con il spettacolo di teatro-canzone “l’eco di Umberto”. Giovedì 1 marzo a raccontare di una guerra a “millanta mila miglia” sarà Simone Cristicchi, protagonista di “Li Romani in Russia” per la regia di Alessandro Benvenuti. Giovedì 15 marzo, la Compagnia Balletto Impronta metterà in scena “All that musical”, una scintillante carrellata di musical. Giovedì 29 marzo il finale di stagione, sarà dedicato alla musica leggera italiana dei nostri tempi con il concerto di Arisa. Tutti gli spettacoli si terranno nel teatro cinema centrale di Santa Margherita alle 21. Gli abbonamenti vanno da 60 a 80 euro (il concerto di Arisa è fuori abbonamento). Per informazioni e prenotazioni: 0185/286033 – 366/5611699 – cinema.ariston@fastwebnet.it.