Il Tar dà ragione alla Provincia, riapre la caccia al capriolo

Il commissario della Provincia, Piero Fossati
Il commissario della Provincia, Piero Fossati

La riapertura sarà però di breve durata: solo fino al 15 marzo. Respinto il ricorso di Verdi, Ambiente e Società. Esultano il commissario Piero Fossati ed il consigliere regionale Francesco Bruzzone.

Il Tar di Genova ha respinto il ricorso di Verdi, Ambiente e Società contro la caccia al capriolo. Ne dà notizia la Provincia: la caccia può dunque ora riaprire, anche se la riapertura sarà di una sola settimana, in quanto la chiusura della caccia al capriolo era comunque fissata per il 15 marzo. “Il piano di prelievo dei caprioli nella nostra Provincia – commenta il commissario Piero Fossati – è assolutamente sostenibile e senza danni per la specie, che su questo territorio ha una densità di ben 42 capi per chilometro quadrato di aree boschive”. Esulta anche il capogruppo della Lega Nord in Regione Francesco Bruzzone: “Ancora una volta – è il suo commento – il tribunale dà ragione, nel merito, alle istituzioni sulle disposizioni in materia di caccia, dando invece torto a certi cosiddetti ambientalisti che, anziché lavorare davvero per tutelare l’ambiente, fanno un uso strumentale dei ricorsi alla magistratura amministrativa, al solo fine di ottenere sospensive”.