Il Tar boccia il ricorso di Legambiente

Un passo avanti nell’intricata vicenda della vendita della Colonia Fara. Dopo il rigetto di quello presentato dalla Scogli Srl, manca ora l’esame di quello avanzato da Italia Nostra. Il Tribunale amministrativo regionale della Liguria (Tar) ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da Legambiente contro l’alienazione della ex Colonia Fara. A renderlo noto è il comune di Chiavari, che vede a questo punto avvicinarsi l’attesa vendita. Secondo quanto espresso dalle parti infatti se sarà respinto anche il ricorso presentato da Italia Nostra (dopo il rigetto, avvenuto per primo del ricorso della Scogli Srl), si potrà procedere alla vendita prima dell’otto maggio, data della messa in mora della Centro Arte Srl, la cordata che si è aggiudicata l’edificio. Secondo il progetto, la colonia diventerà un centro del lusso. Mentre l’aspetto esterno, sottoposto a vincoli, rimarrà invariato, al suo interno l’ex colonia subirà una grande trasformazione. Il piano terra dovrebbe ospitare un centro benessere e saranno poi realizzati un albergo a 4 stelle e 18 appartamenti di lusso. All’esterno l’edificio verrà corredato da campo da tennis, piscina e spiaggia privata.
Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it