Il primo marzo incontro decisivo con la proprietà della Mares

La possibile crisi occupazionale della storica ditta rapallese è stata discussa ieri dai lavoratori con i candidati sindaco e stamattina in consiglio regionale. Potrebbe essere giovedì primo marzo l’incontro decisivo per conoscere le sorti della Mares, dopo l’allarme occupazionale lanciato dai sindacati per la volontà dell’azienda di trasferire in Bulgaria la produzione di due tipi di erogatori. Quel giorno, infatti, si riuniranno a Rapallo i rappresentanti dei sindacati, dell’azienda e della Regione. Lo ha annunciato l’assessore regionale Renzo Guccinelli, che oggi, in consiglio regionale, ha risposto ad interpellanze di maggioranza ed opposizione. “Siamo soddisfatti di come l’assessore ha affrontato la questione – commenta uno degli interpellanti, ovvero Franco Rocca della Lista Biasotti, che aggiunge -. Sarebbe una vera disdetta per il territorio perdere la Mares, che è una azienda nata a Rapallo e rimasta sempre all’avanguardia nella tecnologia. Purtroppo, la concorrenza dei paesi dell’Est è fortissima”.


I lavoratori ed i sindacati, che ieri sera hanno incontrato i candidati sindaco di Rapallo, dovrebbero, a questo punto, rimandare a dopo il primo marzo iniziative di sciopero e lotta che sembrano però inevitabili.


Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it