Il picco dell’afa nel Levante

Oggi rimangono molto ambite le spiagge
Oggi rimangono molto ambite le spiagge

Ancora oggi l’Arpal assegna il livello di “attenzione”. Domani si scende a quello di “avviso” grazie ad una lieve flessione delle temperature ma lo stato di disagio è comunque previsto anche per i prossimi giorni.

Il picco della sensazione di afa nel Levante ligure. L’Arpal ha appena diffuso il suo nuovo bollettino e per la giornata di oggi è applicato un livello di “avviso” legato al disagio per caldo, mentre da domani si scenderà a quello di “attenzione”. Per questo sabato 18, infatti, si parla di “temperature stazionarie, valori di umidità medio alti e ventilazione debole o assente”, che renderanno il disagio “elevato particolarmente nei centri urbani e nelle vallate dell’interno”. Domani, invece, “infiltrazioni di aria atlantica sull’arco alpino porteranno una timida flessione delle temperature” e saranno possibili “temporali sui rilievi”, anche se il disagio fisiologico rimane e, “soprattutto nelle vallate dell’interno del Levante” e anzi viene previsto “almeno sino a giovedì”. Nel frattempo, il Comune di Cogorno ribadisce, con una nota, come la Regione abbia decretato lo stato di grave pericolosità per incendi boschivi e ricorda che in questa situazione “la combustione di residui vegetali agricoli e forestali è sempre vietata”.