“Il governo considera la possibilità di lasciare l’Imu ai Comuni disastrati”

Giorgetti con Alessandro Puggioni sul lungomare di Rapallo

Il sottosegretario Giorgetti in visita nel Tigullio promette velocità anche per la strada di Portofino. Toti: “Abbiamo presentato il nostro elenco delle opere necessarie”.

Il governo prenderà in considerazione l’ipotesi di mantenere sul territorio il gettito dell’Imu, che, nel caso di Rapallo, per la parte statale, vale 17 milioni. Lo ha garantito il sottosegretario alla presidente del consiglio, Giancarlo Giorgetti, nella sua visita istituzionale di ieri tra Rapallo e Portofino, con tanto di passaggio a Portofino Vetta, dove il Genio Militare è al lavoro sull’adeguamento del sentiero per il collegamento con il Borgo. Giorgetti ha garantito anche di “ripensare, a questo punto, la scadenza prevista dalla direttiva UE Bolkestein con un idoneo prolungamento che permetta ai concessionari marittimi di rendere sostenibili le spese di ripristino delle attività imprenditoriali”. Insieme a Giorgetti era presente il viceministro delle Infrastrutture e Trasporti, Edoardo Rixi, anch’egli della Lega. “Noi stiamo già presentando al Governo il cahier des doléances per la Liguria, un elenco con tutte le opere necessarie per il nostro territorio” è invece quanto riferisce il presidente della Regione, Giovanni Toti, dopo i sopralluoghi nel Tigullio Occidentale e il vertice finale in Prefettura: “Abbiamo chiesto al Governo di intervenire in molti modi – ha detto Toti – sia con lo stato di emergenza sia con le sospensioni di imposte e canoni per imprese danneggiate e con opere strategiche che possono essere messe sul tavolo, anche al di fuori dello stato di emergenza”.