“Il Comune usa i soldi dei cittadini per difendere un bene privato”

Lo sostiene a Santa Margherita Ligure il Comitato in difesa della Farmacia di San Siro, che critica i 14.000 euro spesi dal Comune per fare ricorso al Consiglio di Stato.

Prosegue a Santa Margherita Ligure la querelle tra il Comune e il Comitato in difesa della Farmacia di San Siro. Dopo che il Tar ha parzialmente accolto il ricorso del Comitato contrario alla vendita della farmacia comunale ed il ricorso al Consiglio di Stato dell’amministrazione comunale, ora il Comitato torna a far sentire la propria voce. E contesta in particolare la spesa di 14.000 euro per fare ricorso in appello. “Si spendono soldi dei cittadini – commenta Andrea Carannante – per difendere un bene privato”. Il Comitato annuncia quindi l’intenzione di resistere in giudizio e più in generale di opporsi “alla svendita del patrimonio comunale”. Critiche vengono poi rivolte alla maggioranza per la raccolta di firme a sostegno della vendita: “Avevamo chiesto il referendum e ci è stato negato – ricorda Carannante – Quale modo migliore per ascoltare l’opinione dei cittadini?”.