Il Comune di Rapallo vuole capire la causa degli allagamenti in caso di forti precipitazioni

L'assessore Arduino Maini
L’assessore Arduino Maini

Per questo motivo ha chiesto al professor Pierluigi Brandolini dell’Università di Genova di estendere anche a Rapallo uno studio già in corso. Sotto la lente di ingrandimento finisce il reticolo della canalizzazione delle acque meteoriche nel centro storico.

Il Comune di Rapallo vuole capire perché in città si verifichino degli allagamenti in caso di forti precipitazioni. E per questo motivo ha chiesto al professor Pierluigi Brandolini di estendere al reticolo della canalizzazione delle acque meteoriche nel centro storico rapallese lo studio geo-morfologico sulle modifiche al reticolo idrografico e delle linee di costa a seguito degli interventi antropici verificatisi negli ultimi secoli, predisposto dal Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e della Vita dell’Università di Genova. “L’iniziativa – spiega l’assessore ai lavori pubblici Arduino Maini – si integra con l’intervento di pulizia che il Comune sta effettuando sull’impianto di canalizzazione delle acque bianche in tutto il territorio cittadino, con priorità proprio al tratto che collega la parte pedonale di Via Mameli con la zona a mare”. Maini sottolinea anche come nell’ambito dei lavori di pulizia siano stati rimossi diversi metri cubi di legname che, nel corso degli anni, si era depositato allo sbocco della rete di canalizzazione in mare, nella zona della spiaggia dei Cavallini.