Il 18% della popolazione vive in area inondabile

I piani di protezione civile considerano queste aree
I piani di protezione civile considerano queste aree

Il dato nel report sull’ambiente della Regione Liguria. Diminuiscono le emissioni nocive in atmosfera ma restano criticità. Cresce la differenziata ma siamo ancora al 32% su base regionale.

Proprio il pericolo alluvioni è un elemento essenziale del report presentato dalla Regione Liguria, in materia di ambiente, pubblicato sul sito www.ambienteinliguria.it. In provincia di Genova, secondo quanto si legge, il 18, 19% della popolazione vive in aree inondabili. “Sulla base di questi dati – dice l’assessore all’Ambiente, Renata Briano – potranno essere condotte analisi di maggior dettaglio e aggiornati i piani di protezione comunali”. Intanto, diminuiscono, invece, le emissioni di gas nocivi in atmosfera, benché si registrino ancora criticità, specie a Genova, nello Spezzino e nella zona della Bormida, per il biossido di azoto. Quanto alla raccolta differenziata, la percentuale complessiva della Liguria migliora, ma il 32,02% riscontrato come ultimo dato definitivo rimane lontano dal 45% di legge.