I sindacati su Atp: “I sindaci sono i soli responsabili di questo disastro”

Si continua a discutere di trasporto pubblico
Si continua a discutere di trasporto pubblico

E’ un attacco frontale quello che i sindacati muovono nei confronti dei sindaci della Città Metropolitana: “Autoguidovie punta a tenere in piedi solo le linee che fruttano. Noi avevamo lanciato l’allarme, senza essere ascoltati”.

“Il nuovo modello organizzativo di Autoguidovie è quello del mercato che porta a tenere in piedi le sole linee che fruttano”. In un comunicato congiunto Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa e Ugl Genova attaccano il socio privato di Atp per la gestione del servizio, ma se la prendono ancora di più con i sindaci della Città Metropolitana, bollati come “i soli responsabili di questo disastro”. I sindacati parlano di taglio delle corse, anche in orario scolastico, citando i casi di Rapallo e Borzonasca. E ricordano: “Avevamo lanciato un grido d’allarme, ma era stato tacciato di difendere esclusivamente gli interessi dei lavoratori, senza curarsi della sostenibilità del sistema”. La conclusione è amara: “Nei mesi scorsi furono proprio i comuni ad accettare l’idea di dismettere la proprietà pubblica di Atp. Ci auguriamo che quanto sta avvenendo faccia riflettere la Città Metropolitana ed i comuni azionisti sulle scelte fatte, senza dimenticarsi dei servizi all’entroterra e delle loro frazioni”.