I Comuni azionisti pronti ad andare in soccorso di Atp

Si continua a discutere di Atp a tutti i livelli
Si continua a discutere di Atp a tutti i livelli

Vertice ieri sera a Chiavari con Sestri Levante, Lavagna, Rapallo e Santa Margherita: se necessario, per le esigenze fiannziarie di Atp Spa, c’è disponibilità a rinviare l’incasso del “debito redimibile” di 600mila euro.

I comuni azionisti di minoranza sono pronti ad aiutare Atp Spa, di fronte alle difficoltà finanziaria dell’azienda e all’incertezza sul ruolo del privato. Ieri pomeriggio, infatti, si è svolto un incontro a Chiavari che ha riunito il sindaco cittadino Roberto Levaggi, l’assessore chiavarese Doris Maggenta, quella di Rapallo Alessandra Ferrara, il vicesindaco di Sestri Levante Pietro Gianelli, la consigliera comunale di Santa Margherita Patrizia Marchesini e la funzionaria di Lavagna Lorella Cella. Dopo aver chiesto, già nel precedente incontro con Marco Doria, un piano industriale certo, i cinque Comuni hanno invece espresso ieri, unanimemente, la disponibilità a prorogare i termini di rientro del “debito redimibile”, i 600mila euro complessivi erogati l’anno scorso per evitare il fallimento dell’azienda, che dovrebbero rientrare entro il 31 dicembre prossimo. Questo, se ci fosse una richiesta formale in questo senso e a patto che ci sia il voto favorevole del consiglio comunale.