Guardia di Finanza al Giro d’Italia

Sequestrati i gadget della corsa: non a norma per la sicurezza dei bambini.Si è conclusa con l’arrivo della Guardia di Finanza la parentesi del Giro d’Italia nel Tigullio. Dopo l’arrivo della tappa a Sestri Levante, infatti, le fiamme gialle di Chiavari hanno sequestrato ben diecimila gadget della corsa rosa, denunciando venti venditori ambulanti. I gadget, infatti, non erano conformi alla normativa sulla sicurezza per i bambini. La merce è stata accumulata al comando di Riva Trigoso e sarà probabilmente ricontrollata ed analizzata nei prossimi giorni per verificarne l’effettiva pericolosità.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it