Gli appuntamenti della domenica

La banda suona al Teatro delle Clarisse

Confeugo a Santa Margherita e a Chiavari. Concerto di Natale a Rapallo. Feste natalizie sono in programma anche a Recco, Lavagna, Chiavari e Sestri. In Val d’Aveto visita al museo di Gramizza.

Domani è giornata di Confeugo: a Santa Margherita si terrà alle 9.30 in piazza Caprera, a Chiavari invece alle 15.30 con ritrovo in piazza Mazzini. Sempre a Chiavari dalle 16 alle 19.30 nel cortile di Mondo Party va in scena la natività con il presepe vivente dell’Acquarone. Intanto domani torna l’appuntamento con gli artisti saranno in strada dalle 8 alle 20 con esposizione in corso Garibaldi. L’Avis comunale intanto torna con la sua raccolta straordinaria dalle 8.30 alle 12.30 in piazza Mazzini.

Il Gruppo di Protezione Civile della Croce Verde Chiavarese in collaborazione con i commercianti di via Roma e via Montebello organizza davanti alla Basilica di Santo Stefano di Lavagna una festa con Babbo Natale dalle 16 alle 18.30, con l’obiettivo di raccogliere fondi per i bambini e la popolazione di Borghetto Vara.

A Sestri Levante l’associazione Vivinbici organizza al Centro Casette Rosse Augurinbici, con una festa aperta a soci e non dalle 15.30. Al parco della Lavagnina: il gruppo degli Amici del Parco inaugura la nuova pista da ballo durante la festa natalizia organizzata nel pomeriggio. Alle 15 ci sarà il taglio del nastro, alla presenza dell’assessore Valentina Ghio e del sindaco Andrea Lavarello  e poi giochi per i bambini, esibizioni delle scuole di danza e poi caldarroste, cioccolata calda vin brulè, il tutto a cura della nostra associazione.

A Recco mattinata di animazione organizzata da Comune, Ascom e Civ, con artisti di strada dalle 10 alle 12 per le vie cittadine.

A Rapallo, alle 16.30 al Teatro delle Clarisse, si terrà il Concerto di Natale. Con il Corpo bandistico “Città di Rapallo”.

A Camogli si inaugura la mostra “Pesci rifiutati. Le catture inusuali di Valerio Pace”, alle 11.30 al Castel Dragone.

Il Parco dell’Aveto organizza una visita al mulino di Gramizza nell’ambito del filone “Il gusto della biodiversità”.