Giannini, iniziative per i 70 anni dalla scomparsa

Beatrice Tassara, Mauro Boccaccio e Giovanni Boitano

Concepito a Favale di Malvaro e nato già in California, Amedeo Peter Giannini fu il più grande banchiere d’America. Giovanni Boitano lo ha ricordato durante la presentazione del libro di Mauro Boccaccio.

Il consigliere regionale Giovanni Boitano ha preso parte ieri pomeriggio, a Santa Margherita, alla presentazione del libro del giornalista Mauro Boccaccio “Frank Sinatra è mio figlio” (De Ferrari Editore), con l’assessore sammargheritese Beatrice Tassara. Tra i fontanini protagonisti della storia dell’America, Boitano, favalese doc, ha ricordato in modo particolare le vicende di Amadeo Giannini, tra i fondatori della Bank of America.“Il prossimo anno ricorre il settantesimo anniversario della scomparsa – spiega Boitano – avvenuta il 3 giugno 1949 a San Mateo in California. Ritengo importante predisporre delle iniziative per ricordare la figura di un italoamericano, concepito a Favale ma nato a San José nel 1870 che, come Sinatra, rende onore al nostro Paese e in modo particolare al Tigullio”.