Gabbiano ferito soccorso a Chiavari

Gabbiano
Il gabbiano soccorso

Ala ferita e amputata. Trascorso molto tempo per individuare chi se ne prendesse cura. Ayusya: “Occorre un confronto con la Regione sulla fauna selvatica”.

Un gabbiano ferito a Chiavari, nei pressi della discarica di Bacezza, torna ad alimentare la discussione sul soccorso alla fauna selvatica. Racconta l’associazione Ayusya che, ieri pomeriggio, non si trovava nessuno per soccorrere l’uccello marino, che presentava gravi ferite alle ali, addirittura già con moltissime uova di mosca. Alla fine, grazie all’arrivo del capo nucleo delle guardie zoofile ambientali da Genova, il volatile è stato trasferito in un ambulatorio veterinario di Sestri, dove, a parte somministrare antibiotici e igienizzare le ferite, è stato necessario amputargli un’ala. “Sarà utile un confronto con la Regione per definire questa incresciosa situazione di “vuoto” nei confronti di animali selvatici che necessiterebbero di cure con il supporto degli enti pubblici – dicono dall’associazione – Nei prossimi giorni stileremo un documento all’uopo”.