Furto di carburante, ma è una truffa

Gli inquirenti sospettano che si tratti di una simulazione di furto fatta probabilmente per raggirare l’assicurazione.Denuncia il furto di carburante dal proprio distributore, ma, per gli inquirenti, si tratta di una truffa, di un furto simulato, probabilmente per raggirare l’assicurazione. E’ finito così nei guai un benzinaio di Sestri Levante, al centro di una indagine – lampo condotta dai carabinieri della compagnia sestrese, che hanno consegnato i documenti alla Procura della Repubblica di Chiavari. Spetterà adesso al magistrato valutare se ci siano gli estremi per procedere nei confronti del sospettato, che aveva sporto denuncia per un furto all’impianto self service.


Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it –