Furti e minacce: storie di coppie che finiscono con denunce

I carabinieri hanno denunciato i due uomini
I carabinieri hanno denunciato i due uomini

A Moneglia un 46enne ruba 760 euro nella casa dell’ex convivente, a Lavagna un 30enne minaccia l’ex moglie al culmine di un litigio: entrambi sono stati denunciati dai carabinieri.

Si reca a casa dell’ex convivente con la scusa di recuperare alcuni effetti personali, ma una volta nell’abitazione ruba 760 euro custoditi in un cassetto della camera da letto. Ed ora deve rispondere dell’accusa di furto aggravato: si tratta di un 46enne, con pregiudizi di polizia, denunciato dai carabinieri di Moneglia, ai quali si è rivolta una 51enne del posto, vittima del furto ed ex convivente dell’uomo.

Litigano per futili motivi, riconducibili al periodo della convivenza, ed al culmine della lite minaccia l’ex moglie. Per questo motivo i carabinieri di Lavagna hanno denunciato un 30enne, con pregiudizi di polizia, domiciliato a Chiavari, ora accusato di minacce. A rivolgersi ai carabinieri è stata l’ex moglie dell’uomo, una donna di 29 anni.