Furti, armato, in Austria: arrestato dai carabinieri

Tanto lavoro per i carabineri nel Levante
Tanto lavoro per i carabineri nel Levante

Manette per un 37enne rumeno. Ad Avegno, denunciato un 45enne che molestava per telefono una ragazza. “Sono il figlio di un suo collega”: truffato un anziao a Santa Margherita.

Un 37enne, nato in Romania e residente nello stesso paese, è stato arrestato, ieri, dai carabinieri della stazione di Rapallo, su mandato di arresto europeo, emesso dall’autorità giudiziaria di Vienna. L’uomo è colpito da una condanna a 10 anni di reclusione, perché, in territorio austriaco, negli anni tra il 2000 ed il 2006, si è reso più volte colpevole di furti, anche con l’uso di armi.

Risponde, invece, di “molestie e disturbo alle persone aggravata e continuato” un 45enne di Avegno, che, tra maggio e luglio 2013, si è reso responsabile di molestie a sfondo sessuale, via telefono, nei confronti di una ragazzi 20 anni, nata e Genova e residente a Uscio. Il provvedimento, a conclusione di indagini, è stato notificato dal carabinieri della stazione di Uscio.

E’ stato vittima di una truffa un 81enne di Santa Margherita che ha denunciato alla stazione carabinieri cittadina di essere stato avvicinato nel pomeriggio di ieri, da un uomo dell’apparente età di 25 – 30 anni, corporatura robusta, occhi azzurri, con occhiali da vista. Questi si è qualificato come il figlio di un ex collega di lavoro dell’anziano, facendosi consegnare, con un pretesto, la somma di 500 euro e allontanandosi, successivamente, a bordo di un veicolo, al momento non individuato.