Fuori dal carcere gli assalitori del marocchino a Cicagna

I due erano detenuti nel carcere di Chiavari

Terminato il periodo di carcerazione per i due aggressori detenuti a Chiavari, ribaltando la decisione espressa dal gip Garofalo la scorsa settimana. I due vanno ora a unirsi al terzo complice agli arresti domiciliari.

Carcerazione finita per Mauro Trucco e Ivo Nolentini, i due uomini, di 58 e 52 anni, accusati dell’aggressione ai danni di un 34enne marocchino avvenuta a Verzi di Lorsica lo scorso 19 agosto. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Chiavari Lorenzo Fabris ha disposto la scarcerazione dei due, che ora si trovano agli arresti domiciliari. Il provvedimento, che ha ricevuto il parere positivo anche del pubblico ministero Gabriella Dotto, arriva ad una settimana di distanza dalla decisione di un altro gip, Fabrizio Garofalo, di non concedere invece i domiciliari ai due. Ricordiamo che c’è un terzo indagato per l’aggressione, il 26enne Paolo Suma, già ai domiciliari. Il 34enne marocchino, dopo aver trascorso diversi giorni in prognosi riservata all’ospedale di Lavagna, recentemente è stato dimesso.